10 consigli per una buona igiene orale

Puoi vantare bellissimi denti, ma, soprattutto, riuscirai a mantenerli in salute.

Studio dentistico torino Dionigi

Se le tue gengive fanno male o sanguinano durante lo spazzolamento o il filo interdentale, o soffri di alitosi persistente, visita il tuo dentista. Qualsiasi di queste infezioni indica un problema. Il dentista o l’igienista su www.studiodentisticotorinodionigi.it ti aiuteranno a sviluppare buone tecniche di igiene orale e ti insegneranno a individuare le aree che richiedono particolare attenzione durante lo spazzolamento e il filo interdentale.

1. La prevenzione è meglio che la cura. Mantenere una buona igiene orale e dentale è il modo migliore per prevenire l’insorgere di problemi e malattie (e il più redditizio a lungo termine, sia per la salute che per la tasca).

Pubblicità – Continua a leggere qui sotto

2 . Minimo due volte al giorno. Idealmente, dovresti lavarti i denti dopo ogni pasto (colazione, pranzo e cena), ma se a mezzogiorno ti dimentichi o non riesci a farlo, è importante che ti tenga la bocca pulita di notte ogni giorno.

3. Non dimenticare di pulire gli spazi interdentali anche tutti i giorni (con filo interdentale o con un pennello che li raggiunga), poiché la maggior parte dei problemi sofferti dalle gengive inizia proprio in quelle aree. E rafforza questa pulizia usando un collutorio con un effetto antisettico.

4. Smetti di fumare. Il tabacco, oltre a distruggere il respiro e il colore dei denti, aumenta i problemi orali, può causare la perdita prematura dei denti e aumenta il rischio di contrarre il cancro orale.

5. Non abusare dei dolci. Danneggiano i denti (compresa la soda e la cola) e aumentano il rischio di proliferazioni di cavità nella bocca.

6. Bevi acqua frequentemente Oltre a mantenere la bocca idratata, se si beve frequentemente, l’acqua ha un effetto di lavaggio che aiuta a mantenere la bocca pulita e fresca. Ovviamente, non dovrebbe mai sostituire il brushing.

7. Attenzione alle bevande energetiche. Contengono acidi che erodono lo smalto dei denti. Controlla la loro quantità e, quando li consumi, non spazzolarli via bevendoli o aggravando la perdita di minerali. Meglio, risciacquare con un liquido contenente fluoro o attendere 20 minuti prima di usare il pennello.

8. Controlla lo stress e l’ansia. Quando vivi molto stressato e cadi in picchi di ansia, le difese del tuo corpo si indeboliscono e questo influisce anche sulla tua bocca. A meno difese, più proliferazione di batteri e più possibilità di un aumento di cavità.

9. Non saltare la visita dal dentista. Almeno una volta all’anno, devi andare a controllare lo stato della tua bocca. Inoltre, sapevi che il tuo dentista può aiutarti a rilevare altre malattie come diabete o problemi cardiovascolari in tempo?

10. Se vuoi sbiancare i denti, lo specialista deve prima valutare il tuo stato di salute: lo sbiancamento può influire sulla sensibilità di denti e gengive.